Brexit: May, determinati ad andare fino in fondo

Brexit: May, determinati ad andare fino in fondo

Contrariamente a quanto più volte affermato nei mesi scorsi adesso la premier britannica Theresa May annuncia elezioni anticipate a giugno.

Nonostante l'appello della Premier resta forte il rischio che la Gran Bretagna possa non riuscire a riportare all'ordine la Scozia, da sempre ferma oppositrice della Brexit e pronta a dare battaglia politica, alle urne e in Parlamento.

May probabilmente conta sul fatto che secondo i sondaggi il suo partito, quello conservatore, ha un netto vantaggio.

Il premier conservatore, durante il suo discorso, si è poi appellato agli elettori affinché votino i Tory.

Ma che anno interessante questo 2017.

Le opposizioni in Parlamento provengono dai Laburisti, dai Lib-Dem, dallo Scottish National Party e dalla Camera dei Lords. I primi hanno minacciato di votare contro l'accordo su Brexit e i secondi di tenere fermo il governo a "un punto morto". Theresa May invita i cittadini britannici ad andare alle urne l'8 giugno prossimo, per ottenere il mandato necessario a negoziare l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea sancita dal referendum popolare del giugno scorso.

"Offriremo al Paese un'alternativa efficace a un governo che ha fallito di ricostruire l'economia, che ha contribuito al peggioramento delle condizioni di vita e ha continuato a tagliare i finanziamenti alle scuole e al servizio sanitario nazionale", recita il primo comunicato rilasciato dal Partito Laburista guidato da Corbyn. Secondo i gestori azionari Uk di Henderson Global Investors, Neil Hermon e Indriatti von Hien, la mossa della May non costituira' nel breve termine un ostacolo per la fiducia dei consumatori inglesi: "Complessivamente crediamo che la notizia sia piu' positiva per le societa' domestiche a media capitalizzazione piuttosto che per le large cap internazionali per via di un probabile ulteriore rafforzamento della sterlina e di uno scenario politico piu' stabile nel breve termine a Londra".

Sulla questione delle elezioni è intervenuta anche la leader scozzese Nicola Sturgeon.