Brexit: Londra pensa ad un visto per i giovani lavoratori

Brexit: Londra pensa ad un visto per i giovani lavoratori

Così il presidente dell'assemblea di Strasburgo, Antonio Tajani, dopo un incontro a Downing Street con la premier britannica. In occasione della sua visita londinese, il presidente dell'europarlamento ha insistito sulla necessità di tutelare i diritti dei cittadini europei dopo la Brexit.

Le elezioni anticipate l'8 giugno hanno un obiettivo ben preciso: rafforzare i consensi dei Conservatori in Parlamento e facilitare quindi la procedura di uscita del Regno Unito dall'Unione Europea.

Ribadita la volontà della May di uscire dal mercato unico, per puntare - ha affermato Tajani- ad un un "accordo forte" con l'Europa.

I due rappresentanti governativi hanno prima di tutto parlato della scelta del Regno Unito di andare alle elezioni anticipate il prossimo 8 giusto, e poi hanno affrontato la delicata questione Brexit.

Il memo, come scrive il FT, è stato firmato da Alexander Italianer, il segretario generale della Commissione, Martin Selmayr, capo del personale del presidente e Michel Barnier, negoziatore dell'Unione europea per la Brexit.

Lo ha annunciato una portavoce dell'esecutivo comunitario, precisando che al centro delle discussioni ci sarà "il processo dell'articolo 50 tra i 27 e la Gran Bretagna".