Boldrini contro le fake news: "Sciacalli su mia sorella"

Boldrini contro le fake news:

La Boldrini è la prima di cinque figli: Lucia, la sorella, è morta a 47 anni, anche lei era un'artista, dipingeva affreschi.

Colpita nel personale, la presidente della Camera, Laura Boldrini ha deciso di utilizzare la bufala che vorrebbe sua sorella a capo di "340 cooperative che si occupano di assistenza agli immigrati", proprio nella sua campagna contro le notizie false in rete #BastaBufale. "Lo voglio dire - scrive la presidente della Camera - a tutti quelli che hanno condiviso sulle loro bacheche e sui loro profili queste e altre menzogne su di lei. E soprattutto a chi ha creato queste false notizie, personaggi senza scrupoli, sciacalli che non si fermano nemmeno davanti ai morti", aggiunge.

"Insultano mia sorella, ma non si occupava di migranti". Nel link, che è stato pubblicato nella pagina Facebook "Avanguartia nera" (proprio con la t, non è un errore), pagina che al momento non è più online, ignoriamo se sia stata chiusa o sospesa da Facebook o se gli autori si sono resi conto di averla fatta troppo grossa e l'hanno rimossa. "La mia solidarietà e un forte abbraccio a @lauraboldrini". Il pezzo ha come titolo "La sorella della Boldrini in pensione a soli 35 anni, 10.000€ al mese!".

Nonostante la lotta contro le fake news, la diffusione di bufale è ancora enorme. Il web non può essere luogo dell'insulto e delle falsità.

Circostanza non vera e smentita dalla presidente della Camera. "Ma non possono dare spunto a leggi che soffochino la libertà di informazione su internet, diventato ormai un veicolo fondamentale per tutta l'informazione non allineata con i grandi interessi". Ma sono solo alcuni esempi.

Tutto falso e perfidamente doloroso, perché è vero che Laura Boldrini aveva una sorella, ma è morta e faceva tutt'altro. "Inventori di fake news chiedete scusa", ha scritto Stefano Fassina, deputato di Sinistra Italiana, in un tweet.