Banche venete, con Opt a soci 441,3 mln

Banche venete, con Opt a soci 441,3 mln

Per popolare di Vicenza hanno aderito 66.770 azionisti, portatori del 68.7 % delle azioni, cui verrà distribuiti 192 milioni 800 mila euro.

La soglia dell'80% effettivamente è stata sfiorata con un numero di adesioni finali pari a 54.374 azionisti, equivalenti al 72,6% del totale, portatori del 67,6% delle azioni comprese nel perimetro dell'Offerta di Transazione che era stata rivolta a circa l'85% della base sociale (pari a circa 75.000 soci).

Le due banche venete, Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, versano in acque peggiori di quelle in cui versava il Monte dei Paschi quando alla guida arrivò Fabrizio Viola, ora ad della Popolare di Vicenza e consigliere di Veneto Banca.

Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza (Bpvi) hanno annunciato i risultati delle offerte di transazione rivolte ai soci. Il riconoscimento economico complessivo pari a 248,5 milioni di euro verrà pagato entro cinque giorni lavorativi.

L'appuntamento dei Board delle due banche precede quello delle assemblee che si terranno per entrambe le banche il prossimo 28 aprile. Al netto delle posizioni irrintracciabili, la percentuale degli azionisti aderenti è stata pari al 74,5% circa del totale, corrispondenti al 68,2% delle azioni Veneto Banca rientranti nel perimetro dell'offerta.

Il banchiere ha ricordato poi che Atlante ha investito inizialmente 2,5 miliardi per finanziare le due banche e, successivamente, un altro miliardo per poter effettuare l'offerta di transazione, segno che credeva nella bontà del risanamento, ma non è chiaro ancora quale ruolo avrà dopo la ricapitalizzazione pubblica.