Autismo: domenica 2 aprile la Cittadella si tingerà di blu

Autismo: domenica 2 aprile la Cittadella si tingerà di blu

Anche nella scuola IC Zannotti-Fraccacreta, avrà luogo l'iniziativa che si concretizzerà nella giornata dell' 11 Aprile con un appuntamento per sensibilizzare i nostri alunni rispetto all'autismo e per promuovere l'inclusione scolastica e sociale e di conseguenza un modello educativo integrato nel quale ogni allievo si deve sentire parte di quel mondo.

Quando si parla di autismo vengono subito in mente personaggi come Wolfgang Amadeus Mozart o Albert Einstein che soffrivano di questa sindrome.

In tutto il mondo la giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo e sulle effettive conseguenze che esso può provocare si celebrerà domani, ma durante tutta la settimana, in Italia, si potrà assistere ad oltre 150 eventi per dare vita ad una campagna di informazione e di sensibilizzazione nei confronti di una sindrome che, nel corso degli anni, è cresciuta in maniera esponenziale (10 volte in 40 anni). Sono tante le famiglie che ogni giorno si trovano ad affrontare questo disturbo.

Ad oggi, sulla base dei dati raccolti dal referente della rete Autismo della Asl Toscana sud est, Ettore Caterino, su una popolazione da 0 a 18 anni, i casi di bambini con disturbi riconducibili all'autismo seguiti nelle strutture della Asl a Grosseto sono 145 (il 3,7 per mille), 155 (il 2.8 per mille) sono i bambini seguiti nell'aretino e 145 (il 3.4 per mille) quelli seguiti nel senese. Nelle persone affette, il grado di abilità intellettiva è variabile e spazia da una compromissione grave ad abilità cognitive non verbali superiori alla norma.

Da sabato a lunedì nel palermitano sono in programma diverse le manifestazioni. Quanto alle cause, sono sia genetiche sia ambientali (infezioni virali, esposizione a pesticidi).

Questo evento è la conclusione di un percorso durato alcuni mesi che ha visto i bimbi ed i ragazzi impegnati in 2 progetti inclusivi denominati "Gioco Danza" e "Gioco Sport". Gli autori dello studio hanno successivamente ritirato le loro conclusioni e nel 2010 la rivista ha ritirato l'articolo. L'autismo è stato inoltre inserito nei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, per garantire diagnosi precoce e cure individualizzate in tutte le Regioni.