Anziana uccisa in casa "È stato il vicino": fermato

Anziana uccisa in casa

Il provvedimento è stato disposto dal sostituto procuratore Paolo Napolitano, che coordina l'indagine sul delitto di Giuseppina Orobello, la donna di 71 anni, trovata in una pozza di sangue nella sua abitazione a Bagheria (Pa).

Una volta lanciato l'allarme, in via Rosa sono giunti i carabinieri della Compagnia di Bagheria e quelli del Nucleo investigativo di Palermo. L'omicidio si è consumato attorno alle 10, mentre Bagheria, come tante altre città, si apprestava a celebrare la festa della Liberazione. Al momento del delitto c'era anche il compagno della donna, molto malato, a letto. L'arma non è stata ancora recuperata. A trovare il corpo senza vita della pensionata è stata la figlia del convivente della donna. Gli investigatori hanno ascoltato una serie di testimoni e residenti della palazzina.

Piccole beghe di vicinato, incomprensioni caratteriali che potrebbero avere scatenato la sua reazione. Nella scena del crimine hanno lavorato per ore i militari della scientifica per cercare le possibili tracce che possano inchiodare l'assassino.