Anas: indagato ex assessore Siciliano

Anas: indagato ex assessore Siciliano

Perquisizioni dei carabinieri del Ros negli uffici della Regione Sicilia nell'ambito dell'inchiesta per corruzione della Procura di Firenze su tangenti pagate per lavori Anas in Toscana e in altre regioni. Gli indagati siciliani sono l'ex assessore regionale alla Famiglia Ester Bonafede, il compagno, nonché avvocato ed ex magistrato Carmelo Carrara, e il funzionario Anna Maria Piera Spanò del dipartimento Attività produttive della Regione.

Associazione per delinquere, corruzione ed estorsione l'accusa che ha coinvolto il compartimento Anas di Firenze. Gli imprenditori in questione, nella prima tranche dell'indagine, erano già stati sottoposti a misura cautelare custodiale e successivamente hanno cessato i loro incarichi in Anas. Indagini che sono giunte fino in Sicilia, con perquisizioni che stanno interessando anche l'assessorato al turismo della Regione siciliana riguardo a finanziamenti erogati a società operanti nel settore ricettivo.

Coinvolti nell'inchiesta, oltre agli 8 imprenditori condotti ai domiciliari stamane, anche due pubblici ufficiali che all'epoca dei fatti lavoravano all'interno del compartimento. Secondo quanto spiegato, le perquisizioni in corso da parte del Ros, riguarderebbero in particolare l'attività e la gestione di una delle imprese interessate agli appalti, amministrata in passato da uno degli imprenditori arrestati e perquisita nella prima fase dell'indagine. L'indagine si è protratta inoltre all'interno della Regione Sicilia, scoprendo un giro di affari che vedeva la concessione di appalti per la cifra di 5 milioni di euro.

L'ex assessore regionale siciliano indagato dai pm di Firenze in una tranche dell'inchiesta sugli appalti Anas sarebbe Ester Bonafede, componente del primo esecutivo di Rosario Crocetta. Questi ultimi, insieme con l'ex assessore regionale e il funzionario della Regione Sicilia, risultano indagati in relazione a finanziamenti della Regione Sicilia nel settore residenziale e turistico.