Anac, il governo riduce i poteri di Cantone

Anac, il governo riduce i poteri di Cantone

"Il Presidente Gentiloni in missione a Washington, è stato in contatto con Cantone".

"Nessuna volontà politica di ridimensionare i poteri dell'Anac", puntualizzano però fonti di Palazzo Chigi. Sul punto, assicurano le stesse fonti, sara' posto rimedio e in maniera inequivocabile. "Il comma 2 è abrogato"". Domando: si depotenzia l'Anac per tutelare chi?

Il decreto con il quale il 13 aprile il Consiglio dei ministri ha corretto il codice degli appalti per superare il referendum della Cgil cancella in un comma i poteri speciali che consentivano all'Anac, l'autorità Anti corruzione, di intervenire in casi di gravi irregolarità senza aspettare il giudice.

"Hanno tolto i poteri all'Anac - ha detto Di Maio - e ora i senatori fingono di litigare con il governo ma quello che sta facendo questo governo non ha niente a che fare con la lotta alla corruzione". Dopo una lunga intervista del direttore di questo giornale con Cantone, ci chiedevamo se il ruolo che Renzi pensava per il magistrato fosse non solo di combattere la corruzione ma di moralizzare il paese. Quella che il professore Sabino Cassese, con una formula piuttosto efficace, aveva definito "il gendarmone" Anac: organismo anticorruzione così "sovraccarico", da un lato, e così poco "indipendente" dall'altro (poco indipendente dai governi di fatto, anche se magari non nelle intenzioni). Interpellati dall'HuffPost, Stefano Esposito e Raffaella Mariani, dicono: "Questa soppressione è un atto grave e i responsabili devono assumersene la responsabilità".

Rassicurazioni arrivavano invece da Andrea Orlando che, da ministro, invoca una verifica del Consiglio dei ministri. Con un colpo di spugna l'Anac ha perso i suoi poteri. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri presieduto dal premier Paolo Gentiloni. Chi ha materialmente scritto quella riga di legge è sconosciuto al momento, una cosa meravigliosa l'Italia dove non si sa neanche chi scrive o riscrive le leggi. "E tra le macerie quelle più evidenti sono quelle della dignità della politica", ha concluso la deputata.