Allegri dopo lo 0-0 di Barcellona: "La Juventus può crescere ancora"

Allegri dopo lo 0-0 di Barcellona:

Perfetta all'andata, perfetta al ritorno. La Juventus soffre poco e spesso va al contrattacco con i contropiedi condotti da un Cuadrado vera spina nel fianco della difesa catalana.

Venerdì la Juventus conoscerà la sua avversaria in semifinale di Champions League: il Real Madrid (reduce dalla contestata vittoria sul Bayern Monaco, viziata da gravi errori arbitrali e dal caos nel post-partita), l'Atletico Madrid di Griezmann (che ha buttato fuori il Leicester) o il giovane Monaco (che ha vinto 3-1 sul Borussia Dortmund di Aubameyang) trascinato dal 19enne talento Mbappè (già ribattezzato come nuovo Henry) con un Radamel Falcao rinato al suo fianco e il 22enne Bernardo Silva in regia. Audience record ieri sera per l'attesissima Barcellona-Juventus: il match su Canale 5 è stato visto da ben 10 milioni 721 mila telespettatori, novecento mila in più della scorsa settimana, per uno share del 37,51 per cento mentre sono stati circa un milione e 300 mila gli abbonati a Mediaset Premium che han optato per vedere il match sulla pay tv, "live" e nell'immediata differita.

Passano pochi istanti ed è Neymar che non inquadra la porta su cross di Alba.

Gli eroi bianconeri. Un assunto: nessuno tradisce. E appena riesce prova a far male. Purtroppo però la conclusione di prima intenzione finisce alta. I quali rimangono in attesa di conoscere con chi se la dovranno vedere tra un paio di settimane. Un risultato che va benissimo alla banda Allegri. Il Barcellona insiste e spinge ma il tempo si assottiglia e le speranze pure. Ricetta che ha portato i suoi frutti, e poteva portare più volte al colpo del K.O. Purtroppo per il tecnico toscano, Cuadrado prima e Khedira poi sprecano malamente la palla del vantaggio. Per giunta, pugliesi in Puglia che non vedevano la partita in tv, ma in diretta streaming dal cellulare del titolare di una pizzeria. L'intensità dei padroni di casa aumenta e Messi ha sul mancino il pallone dell'uno a zero, il tiro a botta sicura lambisce il palo alla sinistra di Buffon. Traditi dalle loro punte, i blaugrana hanno finito per "schiantarsi contro il muro bianconero" (Sport). Questo è il calcio, abbiamo fatto una partita di buon livello con tanti tiri, ma oggi è mancata la lucidità negli ultimi metri, è stata una bella partita fra due grandi squadre, complimenti alla Juve.