With Me, l'app che permette di scattare selfie con i defunti

With Me, l'app che permette di scattare selfie con i defunti

Appello "With Me", è stata presentata al Incostante World Congress con Barcellona, nel luogo in cui ha suscitato né poca stranezza.

Con l'avatar, che rappresenta la persona scomparsa, si ci potrà chiacchierare, si potranno fare i selfie e giocare, percè l'applicazione With me, permette di riconoscere movimenti ed emozioni ed ancora risulta essere in grado di adattare le espressioni facciali per ottenere l'effetto più realisti possibile e dunque se l'amico reale sorride, anche l'avatar a sua volta sorriderà e se l'amico reale da un bacio, l'avatar porgerà la guancia.

Si chiama With Me ed è stata presentata al recente Mobile World Congress di Barcellona, dove ha attirato molta curiosità.

"Abbiamo progettato L'app "With Me" per chi ha perso un membro della sua famiglia", dichiara lo sviluppatore Coreano Eun Jin Lim della Elrois, un'azienda specializzata in tecnologie 3D, in una recentissima intervista rilasciata alla rete televisiva inglese BBC. "Per esperienza personale - ha raccontato -, ho perso mia nonna qualche anno fa e rimpiango molto di non avere alcuna foto insieme a lei". E proprio la tridimensionalità è indispensabile per il funzionamento dell'applicazione, che come primo passo richiede di scannerizzare in 3D le persone che si vogliono tenere a portata di smartphone.

L'immagine risultante sarà realizzata in 3D e sarà creato un vero e proprio avatar tridimensionale dei propri cari, che successivamente si avrà la possibilità di "evocare" mentre ci si scatta una foto. "Quanto a quel fatalità sarebbe nazione aitante poter far uso i nostri avatar".

Per esempio, nella circostanza di persone, amici, parenti, che siano unite da un legame a distanza, o nella casistica delle persone timide, magari segretamente innamorate di qualcuno per il quale non hanno il coraggio di dichiararsi.