Violentata dal branco a 15 anni: tutti liberi gli 11 stupratori

Violentata dal branco a 15 anni: tutti liberi gli 11 stupratori

All'udienza ha assistito anche la madre della vittima, ma non quest'ultima, che non era presente in aula.

Lo scorso 20 febbraio infatti, i difensori Roberto Attanasio, Francesco Attanasio, Umberto D'Apice, Salvatore Mosca, Ernesto Palmieri, Alfonso Piscinola e Pasquale Gentile avevano chiesto, ed oggi hanno ottenuto la messa in prova per i loro assistiti, che quindi dovranno svolgere attività di tipo lavorativo, volontaristico e simili, oltre ad un percorso psicologico della durata di un anno e sei mesi, prima di essere valutati nuovamente dal Tribunale dei Minori. I ragazzi termineranno la loro messa in prova l'8 ottobre 2018, poi torneranno davanti al giudice per valutare l'esito del loro percorso. Seguiranno un programma speciale di riabilitazione i giovani che un anno fa violentarono una ragazzina di 15 anni, minacciandola di diffondere i filmati hard tra le capanne dove viene allestito il presepe vivente. In caso di violazione degli obblighi da parte di qualcuno di loro, si procederà all'interruzione della riabilitazione e si andrà subito a processo.

La violenza di gruppo fu ricostruita dai carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia e della stazione di Pimonte, che scoprirono l'orrore attraverso alcuni video e delle chat sui cellulari dei ragazzini.

Minaccia poi reiterata in successive occasioni avendo il branco ripreso anche i successivi rapporti con gli altri.