Tris azzurro nel gigante di Aspen. Prima Brignone, poi Goggia e Bassino

Tris azzurro nel gigante di Aspen. Prima Brignone, poi Goggia e Bassino

Tripletta azzurra nel gigante femminile di Aspen valido per le Finali di Coppa del Mondo di sci alpino.

Alla fine le tre si abbracciano con Federica Brignone che apre le braccia e Goggia e Bassino che corrono verso di lei. Con questo risultato i podi italiani in stagione salgono a 43 ed è record. La Coppa di disciplina è andata alla francese campionessa del mondo Tessa Worley oggi quinta, alle spalle della campionessa statunitense Mikaela Shiffrin. L'austriaco mette in pista una seconda manche-monstre e chiude con il tempo complessivo di 1:49.79, salendo a 733 punti nella graduatoria di specialità, già nettamente vinta.

La regina della valanga rosa e' stata cosi' surclassata dalla figlia.

L'ultimo prodotto del progetto polivalenza è però Laura Pirovano, fresca campionessa mondiale junior di gigante, che in Coppa Europa si cimenta con successo anche nelle prove veloci, soprattutto il supergigante, e che ha chiuso la sua stagione al quarto posto nella classifica generale del circuito continentale.Un altro nome da affiancare a quelli di Brignone, Goggia e Bassino negli anni a venire. Per lei: terza vittoria stagionale e 6° podio.

Marcel Hirscher è un mostro, vince il gigante nelle finali di Aspen e si conferma il numero uno. Ma la neve traditrice di primavera lo ha fatto chiudere solo nono. Il tedesco ha concluso la sua discesa in 53 " 11 precedendo l'austriaco Marcel Hirscher (53 " 12) e il francese Alexis Pinturault (53 " 34).

Ieri (sabato 18 marzo), la borgarina aveva ricevuto il titolo "Young Skier of the year" dalla Federazione internazionale, miglior giovane femminile nella stagione appena conclusa forte di - al di là di oggi - altri due terzi posti in gigante all'esordio a Soelden e poi a Plan de Corones in Alto Adige, oltre ad altri cinque piazzamenti fra le prime dieci.