Svolta Usa: "Contro la Corea del Nord azione militare sul tavolo"

Svolta Usa:

Rimane il fatto che con le sue azioni la Corea del Nord minaccia da anni gli Stati Uniti e l'ordine mondiale: lo ha detto in un tweet il presidente americano Trump, aggiungendo che la posizione della Cina "non aiuta". L'ipotesi di un conflitto che dal Sud Est asiatico si sprigioni nel resto del pianeta è diventata una realtà. "Tutte le opzioni sono sul tavolo", ha detto Tillerson in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo sudcoreano Yun Byung-Se.

Gli Stati uniti hanno terminato la loro "pazienza strategica" nei confronti della Corea del Nord. Prima di lasciare il posto a Trump, Barack Obama aveva avvertito il suo successore che in ambito geopolitico la maggiore minaccia sarebbe arrivata dalla Corea del Nord. "La Cina e' stata di poco aiuto".

Tillerson ha poi rivolto un messaggio a Pechino, dove domani concluderà la sua missione asiatica, chiedendo che la Cina applichi in modo completo le sanzioni imposte dall'Onu in risposta ai test nucleari e missilistici della Corea del Nord. Già nei giorni scorsi, quando erano emerse le prime indiscrezioni, i funzionari statunitensi che hanno parlato con il sito web Axios hanno escluso la possibilità che l'incontro con Xi potesse replicare lo schema di quello avuto con il primo ministro giapponese, Shinzo Abe. "Tutte le opzioni sono sul tavolo".

In un editoriale il giornale ufficiale del Partito Comunista Cinese si legge: "Sembra abbiano dimenticato che il nocciolo della questione nucleare nella penisola è la reciproca diffidenza, profondamente radicata tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord, e il battibecco lungo e intenso tra Nord e Sud". Il golf, in Cina, è nel mirino della campagna contro le stravaganze, che mira a contenere gli eccessi dei funzionari del partito: a partire dal 2011, le autorità hanno fatto chiudere più di cento campi per irregolarità di vario tipo, secondo le ultime cifre pubblicate a gennaio dalla Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme, l'agenzia di pianificazione economica del governo.