Salvini a Napoli, 5 Fermi dopo gli Scontri a Piazzale Tecchio

Salvini a Napoli, 5 Fermi dopo gli Scontri a Piazzale Tecchio

Intanto, gli allestimenti per la manifestazione leghista non sono stati ancora ultimati, e la tensione in città aumenta, con i centri sociali pronti a scendere in piazza nel pomeriggio. Senza alcuna comunicazione ufficiale da parte della prefettura, infatti, i vertici della Mostra d'Oltremare non hanno aperto i cancelli agli uomini del comitato Noi con Salvini arrivati in mattina per allestire la sala convegni.

Tra i partecipanti i consiglieri comunali di maggioranza Eleonora De Majo e Pietro Rinaldi, l'assessore ai giovani con delega alla polizia municipale Alessandra Clemente, il presidente della III Municipalità Ivo Poggiani e la moglie del sindaco de Magistris. A breve partirà il corteo verso la Mostra d'Oltremare dove oggi è in programma il comizio di Salvini. "La sua presenza è offensiva, e per noi è una vergogna che la Mostra d'Oltremare gli abbia dato ospitalità".

L'atto d'imperio non è andato giù al sindaco de Magistris, che ha parlato di "un atto senza precedenti e lo abbiamo detto ai vertici del Viminale". "Respingiamo dal punto di vista politico e istituzionale il provvedimento emesso dal Governo". La sala della Fiera era stata occupata ieri in segno di protesta da un centinaio di manifestanti. "Napoli era una capitale mondiale prima che il centralismo romano negasse tutto e derubasse tutti e quindi penso che valorizzare questa Italia che è lunga e diversa sia importante". In strada tanti studenti e migranti e perfino una ruspa su cui gli attivisti hanno apposto un simbolico foglio di via "che vogliamo consegnare a Salvini". Partono anche gli idranti contro i contestatori, che continuano a bersagliare i poliziotti con petardi e bombe carta.

Rita Dell'Erba, pugliese e madre di un bimbo disabile, ringrazia Salvini "perché finalmente con lei si torna a parlare di disabilità". Un pensiero sicuramente sottoscritto da tutti i napoletani, marchiati spesso ingiustamente a fuoco da analisi e giudizi dati in maniera troppo superficiale non solo da Salvini, ma anche da giornali e tv italiane. Io sono qui per parlare con i napoletani. Vuol dire che c'è qualcosa che non funziona cioè una regione che non funziona. Ma Salvini guarda oltre. "Molto probabilmente sarò ospite in una delle prime puntate dello show di Gigi D'Alessio che va in onda da Napoli, Made in Sud".