Ricchi e pericolosi: maxi sequestro di beni ad alcune famiglie Sinti

Ricchi e pericolosi: maxi sequestro di beni ad alcune famiglie Sinti

Il video con le immagini dell'operazione. A loro carico sono state emessi dal Tribunale di Genova dodici provvedimenti di prevenzione patrimoniale. Nel corso delle indagini, che comprendono il periodo che va dai primi anni '80 a oggi, gli investigatori hanno passato al setaccio le famiglie sinti cercando soggetti che avessero precedenti per reati contro il patrimonio e hanno poi proceduto a ritroso, arrivando a individuare i beni di cui, di fatto, non era possibile stabilire la provenienza.

Blitz dei militari dell'Arma in un campo nomadi di Genova dove sono stati sequestrati 9 milioni di euro.

Un altro sequestro è stato eseguito questa mattina nell'Astigiano, sempre nell'ambito dell'operazione, dalla Guardia di Finanza di Genova.

Fonti locali hanno informato che l'intervento delle forze dell'ordine ha interessato anche le zone di Savona, Asti e Padova. "Tutto ciò che è stato individuato come probabile provento illecito è stato sequestrato". Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Genova, è finalizzato alla confisca dei beni sulla base della manifesta sproporzione tra il patrimonio posseduto e i redditi dichiarati nonché per la "conclamata pericolosità dei soggetti".