Peugeot compra Opel: nasce così il secondo gruppo auto europeo COMMENTA

Peugeot compra Opel: nasce così il secondo gruppo auto europeo COMMENTA

L'operazione di cui si parlava da tempo è stata ufficializzata oggi dalla casa automobilistica francese che ha precisato di aver rilevato anche le attività finanziarie di GM Europe per 900 milioni di euro aggiuntivi ed è il risultato di diversi mesi di negoziati.

Un'acquisizione che porterà alla nascita del 2° gruppo automobilistico europeo - dopo quello Volkswagen-Audi - che può contare su un parco di 4,3 milioni di veicoli, 3 dei quali soltanto nel Vecchio continente; il tutto grazie ad un'operazione che, secondo i piani transalpini, dovrebbe riportare al verde il marchio tedesco nell'arco dei tre anni. Si pensa di tornare in attivo in tre anni, con un "margine operativo del 2% entro il 2020 e del 6% entro il 2026".

L'operazione include l'inmsieme delle attività auto di Opel e Vauxhall, che comprendono i due marchi, sei stabilimenti di montaggio e cinque di produzione, un centro di ingegneria e circa 400mila dipendenti. "Siamo orgogliosi di unire le forze con Opel/Vauxhall e siamo profondamente impegnati a continuare a sviluppare questa grande azienda e accelerando la sua inversione di tendenza", ha dichiarato Carlos Tavares, presidente del consiglio di amministrazione di PSA, in una nota.

PSA, che già possiede i marchi Peugeot, Citroën e DS, compra Opel/Vauxhall per un totale di 2,2 miliardi di euro, superando così Renault come secondo costruttore europeo dietro a Volkswagen.

"L'accordo - ha spiegato la numero uno di General Motors, Mary Barra - è una vittoria per tutti gli azionisti, un successo di lungo termine". Opel e Vauxhall continueranno, inoltre, a beneficiare delle licenze di proprietà intellettuale di Gm fino a quando i suoi veicoli verranno progressivamente convertiti nei prossimi anni in piattaforme del gruppo Psa. I portavoce di Psa e Opel non hanno voluto commentare. E va detto che Tavares e Barra, oltre che gli altri manager che hanno partecipato alla conferenza hanno insistito nell'affermare che questa collaborazione proseguirà anche ampliandosi.