Padova: la cura degli "orgasmi terapeutici", medico condannato

Padova: la cura degli

Purtroppo, invece, è realtà, non è una storia di pura fantasia e i riferimenti a fatti o persone non sono puramente casuali.

Un medico di Padova è stato condannato perché costringeva le sue pazienti ad avere degli orgasmi terapeutici.

Il medico in questione si chiama Franco Lumachi, 64enne medico dell'Unità di Endocrinologia e Senologia dell'Azienda ospedaliera di Padova e professore associato alla facoltà di Medicina il quale era stato accusato di violenza sessuale continuata sulle sue pazienti; a far scattare le indagini, fu una sua paziente molto giovane, 25enne la quale aveva parlato di questi orgasmi meccanici ovvero tecniche piuttosto moderne utilizzate in ambiente universitario a Milano che l'avevano molto stupita oltre che scioccata.

La occasione è emersa nel 2006, nel quale comparsa a pratica per queste pratiche la maneggio sanitaria dell'Fabbrica ospedaliera aveva importante la scopo alla Incarico per Padova. L'uomo, secondo i racconti, era solito agire in ambienti con luce soffuse, dove le sue pazienti duranti le visite intramoenia subivano le molestie. Rispetto a quanto è stato stabilito nel novembre 2015 dalla Corte di Appello di Venezia, la pena gli è stata ridotta di un mese a causa di un errore commesso dai giudici del Veneto.

A far scattare l'allarme era stata proprio una delle pazienti del medico, una ragazza di 25 anni, che si era detta comprensibilmente sorpresa dagli "orgasmi meccanici, moderne tecniche usate in ambiente universitario a Milano".