Non si potrà più andare in aereo a Reggio Calabria

La decisione - si legge in una nota - si e' resa necessaria dopo che, per oltre un anno, la Compagnia ha ripetutamente cercato di trovare un'intesa con le autorita' locali e regionali per adottare soluzioni che rendessero economicamente sostenibili i collegamenti con Reggio Calabria: solo nel 2016 la perdita e' stata di 6 milioni.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 08 mar - Dal 27 marzo Alitalia interrompera' ogni operazione sull'aeroporto di Reggio Calabria, cancellando i 56 voli settimanali da e per Roma Fiumicino, Milano Linate e Torino.

Fra le ipotesi suggerite da Alitalia a più livelli e a più riprese, quella della continuità territoriale e degli oneri di servizio pubblico, previsti e regolati dal diritto comunitario e dunque in linea con le normative vigenti. "A tal fine, in occasione dell'incontro appositamente richiesto, il direttore Enac della Calabria ha dichiarato che l'Ente ha espletato tutte le procedure di sua competenza nel più breve tempo possibile e che la materiale presa in carico della gestione dipende dalla tempestività con cui la Sacal svolgerà i dovuti adempimenti burocratici". La società spiega infatti che: Questo modello avrebbe consentito di sostenere i voli e dunque la mobilità da e per un'area altrimenti difficilmente raggiungibile. Alitalia a malincuore ha dovuto scegliere.

L'Alitalia ha già comunicato ai propri clienti prenotati sui voli da e per Reggio Calabria con partenza o arrivo previsti dopo il 27 marzo, che possono contattare la compagnia al numero verde 800.65.00.55 (dall'Italia) o +39.06.65649 (dall'estero), o attraverso l'agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto, per riprenotare il volo da e per Catania o Lamezia Terme, o per il rimborso del biglietto.

Niente più voli su Reggio Calabria per Alitalia.

L'aeroporto di Reggio Calabria, intitolato a Tito Minniti, e detto anche Aeroporto dello Stretto è servito da due compagnie aeree Alitalia e Blu Express.