MotoGP, Clamoroso Ducati: Stoner al posto di Lorenzo?

MotoGP, Clamoroso Ducati: Stoner al posto di Lorenzo?

Senza dimenticare la pioggia che non ha permesso il regolare svolgimento delle qualifiche ed ha ritardato parecchio lo svolgimento della gara (accorciata anche di due giri rispetto al previsto).

Marco Lucchinelli, ex pilota campione del mondo nella classe 500 nel 1981, ha commentato per Motorsport.com la prestazione di Jorge Lorenzo in Qatar ponendo l'accento sulla questione economica, più che su quella tecnica: "Io sono preoccupato più che altro dal modo in cui i piloti arrivano a Borgo Panigale". Il duello che uno strepitoso Andrea Dovizioso ha mantenuto vivo con la Yamaha di Vinales è stato entusiasmante dal primo all'ultimo giro. Per Dovi questo è il terzo secondo posto consecutivo dal 2015.

Il confronto con il suo compagno Andrea Dovizioso, giunto 2° a poca distanza dal vincitore Maverick Vinales, è stato impietoso.

Lo sa Marchionne, lo sanno i piloti della Ferrari, lo sa Dovizioso, lo sa il Dottor Rossi, lo sa la Ducati e lo sanno tutti i protagonisti di questa splendida avventura che ha riaperto i battenti e andrà avanti fino all'autunno, quando sapremo se questo sarà stato l'anno del riscatto dell'Italia dell'alta velocità o se si sarà trattato, invece, dell'ennesima sequenza di occasioni perdute, promesse tradite e speranze via via affievolitesi col passare dei mesi.

Nuovo litigio social di Jorge Lorenzo che, lasciato il Qatar, è volato in Spagna, a Jerez, per una giornata di test privati. Lo spagnolo sceso dalla Yamaha e salito sulla Desmosedici partito dalla quarta fila, nel corso del primo giro è andato largo alla curva cinque ed è quindi sceso in sedicesima posizione. "Per questo ho dovuto rallentare il ritmo e non sono riuscito a chiudere nella top 10". Più in generale, Lorenzo cercherà quel feeling con la Ducati che, inutile girarci attorno, sino ad ora è mancato. Infine il 99 ha aggiunto: "Sono altrettanto importanti il portiere, l'attaccante e anche l'allenatore". "E' vero che siamo appena all'inizio, e sappiamo di avere ancora molto lavoro da fare". Voglio però essere positivo anche se questa mia prima gara con la Ducati non è andata come speravamo.