Milan, Montella: "Closing? Sono sereno. Pensiamo solo al campo"

Milan, Montella:

"Dobbiamo pensare solo al campo e se continueremo a giocare così sono certo che andremo in Europa, che è il nostro obiettivo". Poi un pensiero su Ignazio Abate: "Rispecchia lo spirito di questo Milan, domenica ha giocata senza vedere da un occhio".

"Sì, come sempre. A questi livelli si soffre sempre e anche la nostra storia recente lo dimostra". Ma nel caso in cui la trattativa con i cinesi dovesse saltare e il presidente Berlusconi si tenesse il Milan? L'attuale proprietà farà il bene del club, per il presente e il futuro.

SULLA LOTTA TRA EUROPA LEAGUE E CHAMPIONS: "Ci sarà fino alla fine, anche la Fiorentina si potrà inserire perchè quattro punti non sono tanti".

CONTRACCOLPO PSICOLOGICO E DONNARUMMA: "A me non preoccupa il closing, nè i rinnovi del contratto". "Io penso alla quotidianità e a questa stagione". Sono una realtà del nostro campionato da anni, domani mi aspetto una gara molto ostica. Non ne parliamo, pensiamo solo a giocare a calcio.

Ancora sulle vicende societarie: "Tutto questo non ci preoccupa, ai miei tempi si diceva che un calciatore non potesse pensare a due cose contemporaneamente". Per quanto riguarda Bacca, credo che la sua stagione possa aver subito una svolta col rigore contro il Sassuolo. "Dobbiamo ambire a superare l'Inter perchè sarebbe bello finire davanti a loro, magari ottenendo la qualificazione in Europa". Ci può stare si. "Lavora al massimo e sta bene".

"Romagnoli è recuperato - conferma a Milanello il tecnico rossonero -Calabria lo valutiamo oggi, ieri aveva la febbre". Montolivo sta bene, corre da alcune settimane, potrebbe tornare presto in campo. Il problema è che secondo persone vicine all'allenatore toscano, per liberarsi dagli azzurri l'ex tecnico dell'Empoli dovrebbe pagare una penale di circa 8 milioni di euro, cifra difficile da digerire per i rossoneri a meno che nel pacchetto non ci finisca anche Albiol.