Manolas: "Il mio futuro? All'Inter…oppure al Real Madrid!"

Manolas:

Le voci che mi vedono come primo sostenitore della partenza di Radja Nainggolan?

"Non ho mai detto che la Roma non è un grande club, se non lo fosse non sarei qui, è un grandissimo club". Io penso alla Roma e ho altri due anni di contratto. "Prometto che daro' il 100% e che mettero' il cuore per questa squadra". Poi un commento su Nainggolan: "Non ho mai detto che dovrebbe andare via". Sono false, io non ho mai spinto affinché il belga ci lasci a fine stagione. "E' una sua scelta cosa fare, non decido mica io". "Se vuole rimanere con noi, non è assolutamente un problema".

Il contratto di Manolas con la Roma scade tra due stagioni però, si sa, nel calcio dinanzi a certe cifre è praticamente impossibile tirarsi indietro sia per la società che riceve in conguaglio economico sia per il giocatore al quale sarebbe stato offerto un contratto più che vantaggioso. "Se giochiamo come abbiamo giocato con il Lione sono fiducioso". Con il Lione dovevamo passare, ma la palla non è entrata: sono sicuro che se giocheremo così il derby ce la potremo fare.

"C'arriviamo bene, è una partita che dobbiamo vincere". Difesa? Mi trovo meglio a quattro, ho fatto le migliori partite a quattro ma se dovessimo giocare a tre va bene lo stesso.

"Mi ha insegnato a credere sempre alla vittoria, è uno che vuole vincere sempre".

I tifosi si interrogano anche sul tuo futuro...

Il 4 aprile contro la Lazio la Curva Sud sarà di nuovo piena, la Questura ha fatto rimuovere le barriere e i gruppi organizzati termineranno la loro protesta tornando allo stadio: "I tifosi ci mancano tantissimo".

"Sì moltissimo, sarà una spinta extra per noi".

"La Roma farà in tempo a vincere untitolo?" Finalmente pare che stia riuscendo il sole e solo chi è stato sotto l'acqua può dire appieno quanto ne è valso questo momento.