La Porta Rossa, replica Raiplay del 15 marzo: Cagliostro "stana" la talpa

La serie di successo di Rai Due ha in programma un appuntamento al Cinema Ariston di Trieste per il prossimo 22 marzo.

L'ultima puntata de La Porta Rossa, secondo le anticipazioni, manterrà inchiodati i telespettatori al proprio divano.

Penultimo appuntamento de La Porta Rossa, in onda mercoledì 15 marzo alle 21.15 su Rai 2.

Inevitabile la dichiarazione della direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta: "La porta rossa è una delle più belle serie europee del 2017 per l'innovativa mescolanza dei generi tra la struttura poliziesca dell'inchiesta e la dimensione paranormale che enfatizza il racconto dei sentimenti: il legame tra il commissario Cagliostro e sua moglie Anna, che la morte del protagonista rende impossibile ma ancora più forte, quello tra Cagliostro e la ragazza adolescente che si sviluppa in modo inspiegabile eppure reale". L'uomo che ha ucciso Cagliostro è in circolazione e Anna ancora in pericolo.

Dopo avere salvato Anna, minacciata da Lorenzi, Cagliostro realizza che il collega è la talpa, ma non il suo assassino. Intanto Diego Paoletto, poliziotto con cui Leonardo Cagliostro ha sempre avuta una rivalità, scopre chi è stato a vedere Raffaele per ultimo e questo fa proseguire il caso. Questa rivelazione permette ad Anna di ritrovare la fiducia nell'uomo che ha sempre amato e in virtù di questo sentimento incomincia a percepire sempre di più la presenza di suo marito accanto a lei.

Anche grazie all'aiuto di Vanessa (Valentina Romani), Anna indaga sulla morte della giovane Ambra, morta per overdose, causata dalla Red.

Segno che l'affezione del pubblico non ha subito cedimenti nonostante si tratti di un esperimento piuttosto particolare, che mescola fantasy, romance e giallo, con caratteristiche diverse rispetto ad altri prodotti Rai di successo, per esempio il fatto di non essere concepita a "episodi chiusi" ma su una trama lunga 12 puntate e piuttosto complessa.

Dal suo canto, invece, Vanessa si sentirà tradita e amareggiata a causa sia di Filip che dello stesso Cagliostro, il quale pare quasi abbia voluto solo usarla per raggiungere i suoi scopi.