Immigrazione, Gentiloni: "I Paesi in prima fila non devono essere lasciati soli"

Immigrazione, Gentiloni:

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenendo in plenaria a Strasburgo. "Tutti hanno un proprio livello di ambizioni, tutti possono decidere di partecipare al progetto, ma è nostro dovere dare risposte alle emergenze e alle sfide che abbiamo davanti". Se "non riduciamo livelli di disoccupazione non avremo fiducia nel futuro dell'Unione". Al centro, ha detto Gentiloni, bisogna mettere l'Europa sociale: la "protezione dei più deboli: se lasciamo indietro i più deboli non ci sarà fiducia nell'Unione europea".

"Non ci sono le condizioni ora per fare dei passi avanti istituzionali enormi, ma dobbiamo metterci in marcia ora".

Il premier ha poi aggiunto che: "Non ci sarà mai un'Europa di serie A e di serie B" e "dobbiamo impedire che si costruiscano nuovi muri".