Guerra in Siria: raid su moschea ad Aleppo, 46 morti

Guerra in Siria: raid su moschea ad Aleppo, 46 morti

Il Pentagono ha però negato di aver colpito il luogo di culto e ha diffuso una foto di ricognizione che mostra l'edificio ancora in piedi, solo leggermente danneggiato.

Secondo quanto riferito oggi dall'Osservatorio nazionale siriano per i diritti umani (Ondus), il bilancio del raid sale ad almeno 46 mort.

Una fotografia mostra frammenti di un missile Usa (aria-terra) AGM-114 Hellfire nella zona di Jeenah dove ieri sono morte almeno 40 persone a causa di un raid che ha colpito una moschea.

"Come vedete questa zona, questa moschea, dove hanno luogo dei corsi di Corano, sono state prese di mira quando i fedeli del villaggio erano riuniti per la preghiera della sera".

La fonte principale alla base delle prime notizie diffuse sul raid è rappresentata "come sempre dai Caschi Bianchi" e questa notizia è stata ripresa "con allusioni al coinvolgimento dell'aviazione russa o siriana dai media principali europei". L'alto ufficiale ha comunque dichiarato di essere pronto ad avviare indagini sulle accuse mosse per la strage. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Ci sarebbero anche molti feriti.