Germania, aggressione con ascia a Dusseldorf: anche italiani tra i feriti

Germania, aggressione con ascia a Dusseldorf: anche italiani tra i feriti

Düsseldorf, l'attacco con l'ascia nella stazione ferroviaria di Sant'Agostino non avrebbe una motivazione terroristica. L'attentatore, probabilmente con problemi psichici, è stato arrestato. Con l'arresto, è stato anche trasferito in ospedale.

È un 36enne originario dell'ex Jugoslavia e che vive a Wuppertal, nell'ovest della Germania, l'uomo arrestato a Düsseldorf per l'aggressione di ieri con l'ascia tra la metropolitana e la stazione dei treni. Gli agenti hanno sequestrato l'arma.

Due dei 4 attentatori sono stati arrestati, mentre gli altri due sono in fuga. Lo scorso dicembre c'è stato il più grave, quello in cui Anis Amri ha ucciso 12 persone a Berlino investendole con un camion. Arrivato il treno, improvvisamente una persona è saltata fuori con l'ascia ed ha cominciato a colpire la gente. "C'era sangue dappertutto. Non ho mai visto una cosa del genere". Il binario era quello dell'S-Bahn, linea 28. Per sicurezza era stata disposta l'evacuazione della stazione.

Al momento non ci sarebbero indizi che portano a pensare al terrorismo.: "È un grave colpo per Duesseldorf". I testimoni dell'aggressione sono sotto shock.

Momenti di alta tensione alla stazione di Dusseldorf. Nel 2005, Gerhard Schroeder si dimise persino da cancelliere e indisse le elezioni anticipate dopo essere stato sconfitto qui. "I miei pensieri vanno a chi è rimasto ferito".