Genova, madre fuma in auto col figlio accanto: multa salata

Genova, madre fuma in auto col figlio accanto: multa salata

Secondo quanto scrive il quotidiano La Stampa, per non turbare il bimbo, i Carabinieri hanno fatto allontanare i coniugi dal mezzo di trasporto per comunicare alla donna che aveva infranto la normativa entrata in vigore a gennaio 2016 che prevede il divieto di fumare in auto alla presenza di una donna incinta o di un minore.

Quando i carabinieri l'hanno vista con una sigaretta in bocca alla guida dell'auto, e accanto il suo figlio piccolo, hanno deciso di utilizzare tutta la delicatezza possibile: si sono avvicinati a Marta, casalinga genovese di 33 anni, e le hanno chiesto di scendere dalla vettura e di seguirli.

È la prima volta a Genova e in Liguria che qualcuno viene multato per aver fumato in auto in presenza di un minore.

La legge dice che è vietato fumare in automobile, in sosta o in movimento, con a bordo minori e donne in gravidanza e in prossimità degli ospedali. Una donna stava tranquillamente fumando in macchina con il finestrino aperto e il figlio seduto sul sedile posteriore, quando è stata fermata da una pattuglia della polizia di Stato. La risposta è stata no, ma non è bastata per evitare la sanzione.

"Lo sa che è vietato fumare?".

Se il minore ha meno di 12 anni, la multa è di 110 euro; se ha superato questa età, la sanzione è dimezzata.

Ma quali sono le cose da non fare assolutamente in auto, pena la multa?

La norma fa parte di una serie di leggi contro il fumo, tra cui le foto choc sui pacchetti, volute dal governo presieduto all'epoca da Matteo Renzi. Multata per 110 euro.