F1: conferenza stampa post qualifica di Hamilton, Vettel e Bottas

F1: conferenza stampa post qualifica di Hamilton, Vettel e Bottas

Alla vigilia del Gp di Australia, gara di apertura del Mondiale 2017, il britannico e Campione del Mondo in carica ha preceduto su Mercedes la Ferrari di Vettel e l'altra Freccia d'argento con alla guida Bottas. Sono contento per tutti i ragazzi della squadra che hanno lavorato con modestia e professionalità, anche quelli che sono rimasti a casa.

LA SVOLTA La prima sorpresa arriva al 17/mo giro, quando Hamilton - con Vettel a meno di un secondo di distanza - rientra in anticipo ai box per il pit stop e ne esce inaspettatamente con le soft, visto il calo netto di prestazioni delle ultrasoft utilizzate in partenza.

Le libere 3 diranno qual è la misura della crescita Ferrari dal venerdì, interventi alla SF70H che andranno letti anche in funzione di un circuito destinato a migliorare nella gommatura. "Abbiamo fatto un lavoro eccellente, la Ferrari ci permette di competere quest'anno, è molto divertente da guidare, oggi avrei potuto continuare a guidare per sempre". Ecco le parole nella conferenza stampa post qualifica di Hamilton, Vettel e Bottas. Anche per la stagione 2017 sarà Sky ad aver acquistato i diritti televisivi per tutta la stagione per trasmettere in diretta i 21 gran premi della stagione.

Non so cosa si aspetti da noi chi sta all'esterno del team: ma noi, come squadra, in questo momento non abbiamo nessuna aspettativa. Gli ultimi mesi sono stati molto intensi, è stato difficile prendere il giusto ritmo. Lewis ha fatto un ottimo giro e, anche se mi sarebbe piaciuto, la pole non penso fosse alla portata. La monoposto si è comportata benissimo in pista: era ben bilanciata e il rendimento costante della gomme ci ha aiutato a mettere in atto una strategia aggressiva. Una macchina che ci consente di competere?

A doversi destare per forza è, invece, dopo tre anni di dominio totale la Mercedes che, per la prima volta, si mostra un pò fragile ed è emblematica l'immagine in tv del team principal Toto Wolff che sbatte il pugno sul tavolo nel box in segno di stizza per il sorpasso di Vettel a Lewis Hamilton. Una situazione inedita per la Mercedes, che prova subito a tornare avanti: in sesta posizione, alle spalle di Verstappen, Hamilton va all'attacco dell'olandese per ridurre il margine di svantaggio su Vettel, ora in testa.

Fu proprio l'altro ferrarista Kimi Raikkonen, oggi quarto, a regalare l'ultima gioia alla Ferrari a Melbourne nel 2007. "La stagione è lunga e penso che la nostra gara sia stata buona".