Evade dai domiciliari e tenta un furto: arrestato

Sgominata la banda dei "navigatori".

Una volta arrivati sul posto, i carabinieri hanno notato una Peugeot 206 con il baule aperto e un uomo impegnato a rovistare all'interno dell'auto in maniera tanto meticolosa da non accorgersi dell'arrivo della pattuglia.

Una vasta operazione dei carabinieri, nel centro di Napoli, ha portato all'arresto di una banda di rapinatori dedita al furto e al riciclaggio di stereo e navigatori satellitari dalle automobili in sosta. I carabinieri hanno accertato che il loro "giro" era più grosso, ricostruendo la loro partecipazione ad altri furti in varie parti della città. I due ladri però non agivano da soli ma insieme a due "tecnici" che provvedevano a decodificare i numeri di sblocco degli stereo e dei navigatori e a cambiare le etichette con i riferimenti seriali di fabbrica, per metterli poi in vendita a prezzi "d'occasione" su un noto sito di annunci online. Qui sono stati rinvenuti e sequestrati 50 stereo o navigatori, due orologi rolex, un computer usato per la decodifica e 11mila euro in denaro contante.