Emissioni diesel: FCA sotto indagine negli USA

Emissioni diesel: FCA sotto indagine negli USA

FCA emissioni motori diesel - Nel report annuale depositato alla Sec, la società di controllo della Borsa statunitense, Fiat Chrysler conferma le indagini di EPA e Giustizia americana sulle emissioni dei suoi motori diesel. Il gruppo italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne ha visto crescere il numero delle auto immatricolate con un miglioramento generali dei conti. "Indaghiamo e intendiamo cooperare" si legge nel documento redatto dalla casa automobilistica. "Al momento non siamo in grado di prevedere l'esito delle indagini", che potrebbe tradursi nell'imposizione di sanzioni.

Fiat Chrysler Automobiles martedì ha messo in guardia i suoi azionisti sul fatto che a breve potrebbe affrontare multe fino a 4.6 miliardi di euro se i regolatori federali decideranno che l'azienda ha installato impianti di manipolazione sui livelli di emissione di circa 104.000 pickup Ram e SUV Jeep diesel.

All'amministratore delegato Sergio Marchionne sono andati invece 10,6 milioni di euro. Nel dettaglio Marchionne ha avuto un salario di 3,6 milioni di euro, a cui vanno aggiunti incentivi per 6,1 milioni e altri compensi per 917.670 euro. John Elkann ha guadagnato alla presidenza di Fca nel 2016 un totale di 2,4 milioni di euro.