Dove vedere Juventus-Porto, in tv e in streaming

Dove vedere Juventus-Porto, in tv e in streaming

Sarà possibile vedere il match in diretta e in chiaro anche sul canale svizzero RSI La2. Le quote in lavagna ne sono la dimostrazione con il segno 2 a 5,75 e lo 0-3 che vale cento volte la posta (100,00). Oltretutto sono sicuro che il Porto domani farà una buona partita come ha fatto contro la Roma al ritorno dove veniva da una situazione di svantaggio. C'è uno spirito competitivo tremendo.

"Non so perché ha detto che non vede la luce nei miei occhi, lui mi conosce perché mi ha allenato ma non so perché ha detto questo". Il Porto quindi giocherà a viso aperto e senza troppi calcoli: "il calcio non è matematica ma emozione".

Juventus - Porto andrà in onda in esclusiva su Mediaset Premium.

Pronostico e quote. In pochi credono nella remuntada dei portoghesi sul campo della Vecchia Signora. Il Bayern massacra l'Arsenal, un Real abbastanza disastrato regola nettamente il Napoli, l'Atleti passeggia in casa del Leverkusen, tutte squadre superiori a questo Porto che pure vince da 10 gare e non perde (in Liga) da secoli. Dobbiamo essere concentrati e consapevoli di dover fare una grande partita per passare il turno.

Furia Allegri: "Siamo alla follia, la Juventus non è attaccabile". Avanzano le chance di vedere Dani Alves dal primo minuto contro il Porto per ripetersi dopo l'exploit in terra portoghese con il gol dello 0-2 nella gara d'andata degli ottavi di Champions League. L'espulsione di Alex Telles dopo 27' all'andata non è ancora andata giù ai lusitani: "L'andamento della partita è stato condizionato da quell'episodio, nessuno sa come sarebbe andata a finire se fossimo rimasti in 11 contro 11". Aggiungendo questi precedenti, il bilancio totale è di quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta per la Juventus. La Juventus si è imposta 2-1 nella finale di Coppa delle Coppe del 1984 a Basilea. Il tecnico bianconero bada al sodo: "I fuochi d'artificio servono solo in finale, domani non contano".

Tornando al turno di Champions, i bianconeri ripartono dal risultato favorevole dell'andata, che tuttavia non garantisce nulla (per conferma, chiedere al Paris Saint Germain) se non la consapevolezza di poter gestire al meglio tale vantaggio.

Tutti gli ultimi sei gol della Juventus in Champions sono arrivati nella ripresa, e tutti a firma di giocatori diversi.

Sganciata la bomba Allegri può iniziare a pensare al Porto. Per quanto riguarda l'attacco, Allegri schiererà i titolari nell'ormai consueto 4-2-3-1 che vedrà come bocche di fuoco Cuadrado, Dybala e Mandzukic a sostegno di Higuain davanti a loro.