Champions League - Napoli, Hamsik: "Pressione sulle loro spalle. Sarà una grande serata"

Champions League - Napoli, Hamsik:

Il Napoli con la Roma ha perso palloni sanguinosi davanti all'area, è il punto debole? E' stata molto importante, ci servivano i tre punti per la classifica, ora abbiamo accorciato per il secondo posto e la lotta è aperta, vogliamo tornare in Champions.

Il discorso di Maradona al Bernabeu? "Ora è il ritorno e aspettiamo l'aiuto dei tifosi che sono speciali e ci daranno una grande carica, sarà il 12esimo uomo".

"Il risultato dell'andata non so se ci leverà un po' di pressione perché non c'è nulla da perdere, in fondo dobbiamo pur sempre recuperare un 3-1. Dobbiamo goderci e giocarci la partita, ci dobbiamo provare". "C'è molta attesa, da trent'anni stavamo aspettando qualcosa di simile; è un regalo per la città giocare contro una delle squadre più forti del mondo. Non è un traguardo, io vorrei giocarla tutti gli anni".

Siamo uniti per forza di cose, ora l'obiettivo comune è far bene. "Più che pensare a loro, dobbiamo concentrarci su cosa sappiamo fare ed esprimere il nostro gioco".

"Il Napoli in casa le grandi partite non le sbaglia quasi mai, la squadra sara' concentratissima e dara' il massimo".

L'urlo "The Champions" si sentirà fino a Torino, sarà uno spettacolo puro.

Più complicato subire gol oppure non subirli?

Il Real Madrid è molto pericoloso avanti, ti possono fare male in qualsiasi momento e quindi dobbiamo stare molto attenti. Peccato è subire gol su calci piazzati e su quello si deve migliorare.