Catania, Petrone si dimette: al suo posto il tecnico della Berretti

Catania, Petrone si dimette: al suo posto il tecnico della Berretti

[.] Inoltre il segretario della Commissione Antimafia stessa, onorevole Angelo Attaguile, ha definito Ciccio Famoso: "Un super tifoso innamorato del nostro Catania che ho conosciuto durante la presidenza del club etneo, persona che dedicava tanto entusiasmo ai colori rossazzurri".

Prima la deludentissima sconfitta contro il Melfi al "Massimino": in molti hanno parlato di uno spettro riguardante le scommesse, ma questo ovviamente non può essere attestato.

Dopo la disastrosa disfatta col Melfi, terremoto in casa rossoazzurra.

Il nuovo tecnico - "Hanno chiamato tanti allenatori per proporsi dopo l'addio di Petrone". Non è facile ad oggi trovare dei tecnici che vengano per 10 partite. L'ad ha ricordato ancora una volta che il Catania ha una situazione debitoria molto grave, che si sta lavorando per cambiare le cose e che, nonostante le difficoltà, il progetto tecnico va avanti con l'obiettivo di raggiungere i playoff.

La nostra testata, in verità, aveva mostrato più di qualche perplessità per l'esonero di Pino Rigoli ( errore gravissimo ), con un cambio in corsa inspiegabile, a meno dell'ingaggio di un allenatore vincente, di grido e di categoria superiore. Sono cose che fanno male ma sono cose che succedono. Il Calcio Catania ha sempre stigmatizzato con forza e combattuto la violenza negli stadi, isolando ed escludendo i violenti per accogliere invece chi, vivendo lo sport nel rispetto delle regole, diviene il cuore pulsante di un club. "Giochiamo la partita di Lecce e poi vediamo, non è detto che Pulvirenti non possa essere confermato".

Conferenza fiume in casa Catania. Numeri non di poco conto. La squadra è stata affidata al tecnico della Berretti, Giovanni Pulvirenti, che già ieri ha diretto la doppia seduta di allenamento. "Comunque abbiamo incaricato Giovanni Pulvirenti e sicuramente farà un buon lavoro". Vice campione d'Italia con le giovanili dell'Acireale, vincitore del campionato d'Eccellenza con il Misterbianco, dove ottenne 86 punti in un girone di 18 squadre, frutto di 14 vittorie consecutive.