Calcio serie A: vigilia di Pasqua, Inter-Milan a pranzo

Calcio serie A: vigilia di Pasqua, Inter-Milan a pranzo

Il derby alle 12:30.

Quella di ieri è stata la giornata degli annunci: quello del derby di campionato tra Inter e Milan che si disputerà il prossimo 15 aprile all'inusuale orario delle 12:30 e quello valido per l'International Champions Cup, programmato per il 24 luglio a Nanchino, quartier generale di Suning. Anche se non è la prima volta che si gioca in pomeridiana, in quanto capitò già nel 2008, quando il Milan vinse sull'Inter per 2-1. I dirigenti, che pensano di partire per la Cina intorno al 17-18 luglio, stanno valutando l'ipotesi di organizzare un'altra gara, stavolta amichevole, contro una formazione cinese o contro una delle big europee, da giocare prima del derby.

Alla vigilia del bando per i diritti tv relativi al triennio 2018-2021, la Confindustria del pallone - stretta dalla necessità di valorizzare e incrementare la vendita dei diritti televisivi all'estero (186 milioni a stagione secondo l'ultimo accordo) -, mette in vetrina la partita per eccellenza, ovvero il derby di Milano, in attesa probabilmente di replicare l'esperimento il 30 aprile prossimo con la stracittadina di Roma (nel settembre 2013 si disputò invece il derby di Torino deciso da Pogba). San Siro farà comunque registrare il pienone come quando sono accesi i riflettori sulle coreografie delle due curve?

Pesano, sulle decisione della Lega, in particolare le pressioni di Suning, proprietaria della Società nerazzurra che intende esportare il marchio Inter in Cina. "Meglio l'anticipo che il posticipo - il commento di Vincenzo Montella -, così avremo più tempo per festeggiare la Pasqua in famiglia". Inter-Milan, infatti, sarà un derby molto importante per la zona Champions League ed Europa League.