Android O, come sarà e quando arriverà

Android O, come sarà e quando arriverà

Queste sono alcune delle novità previste dal nuovo sistema operativo Android 0.

ICONE PER TUTTI: Novità anche per le icone delle applicazioni che con Android O dovrebbero presentare, almeno quelle sulla Home, informazioni aggiuntive e soprattutto dinamiche in base all'app. Potete contribuire attivamente a migliore PhotoPills per Android segnalando i bug, gli errori e tutto ciò che, a vostro parere, è migliorabile.

La gestione del multitasking è inoltre da qualche generazione di Android uno dei punti cardine dell'evoluzione sperimentata da Google nel mondo mobile, perciò attendiamoci novità anche in tal senso, con nuovi metodi per ordinare e "killare" i processi sovrabbondanti nel sistema in modo sicuro.

Android O, al quale per il momento la community di utenti si rivolge chiamandolo "Android Oreo" in mancanza di indizi credibili in merito ad un altro nome, è ancora perlopiù ignoto in termini di nuove feature e capacità di interazione con l'utente in un paradigma in cui la realtà aumentata inizia a prendere piede.

C'è curiosità attorno ad Android O.

È ancora in fase di elaborazione il nuovo sistema operativo Android O che, secondo le indiscrezioni in circolazione, dovrebbe uscire in autunno.

Chi non ricorda per esempio Marshmallow, Honeycomb, Jellybean, Donut, Gingerbread ed in ultimo Nougat?

Servono altre conferme per presumere con una certa sicurezza che il nuovo nome della versione Android 8.0 sarà Android Oreo? Nuovi aggiornamenti funzionali che avvicinerebbero Android al suo competitor Apple.

Modalità picture in picture: questa modalità serve a rimpicciolire la schermata in uso per permettere l'utilizzo simultaneo di altre schermate sullo stesso dispositivo. Stando poi alla fonte 9to5Google, Android 8.0 dovrebbe debuttare con un sistema di notifiche completamente ridisegnato nonostante sia stato cambiato da poco con Android 7.0 Nougat.

Copy-less: la nuova funzionalità sarà in grado di capire quando si vuole mandare un collegamento ipertestuale da un'app all'altra.

I collegamenti intelligenti: Google sta lavorando per tramutare parti testuali in collegamenti intelligenti in maniera similare a iOS.