Andrea Orlando a Latina: incontro con il candidato alla segreteria del PD

Andrea Orlando a Latina: incontro con il candidato alla segreteria del PD

Lo ha detto il ministro della Giustizia e candidato alla segreteria del Partito democratico Andrea Orlando, a margine di un evento della sua campagna in Fondazione Feltrinelli a Milano, in riferimento all'ipotesi di un accordo con Matteo Renzi ventilato dal quotidiano del Pd. E le ricette non coincidono. "Per questo motivo, il Pd deve fare tutto il possibile per introdurre correttivi maggioritari alla legge elettorale, ispirandosi ai principi dell'Italicum e del Mattarellum". Occorre riscoprire il senso di appartenenza a una comunità, con dei valori fondamentali al centro: "l'orgoglio per le tante riforme fatte in questi anni di governo, una politica capace di coinvolgere chi si sente escluso e capace di elaborare proposte guardando al futuro del Paese e la convinta appartenenza all'Europa".

Tutt'altra musica nella mozione Orlando: "Non ha senso riproporre ora il Mattarellum" sapendo che non ha chances di essere approvato.

Archiviato il voto delle primarie, probabilmente caratterizzato dall'assenza di ingerenze esterne che potrebbero aver invece caratterizzato la fase congressuale del circolo, crediamo sia stimolante porre alcune domande: nelle imminenti elezioni amministrative, quando i percorsi politici di partiti, gruppi e componenti varie avranno ripercussioni quinquennali sulla vita di tutti i cittadini, anche di coloro che ne ignorano persino l'esistenza, dove finiranno i voti di coloro che si sono astenuti dal partecipare ad un evento comunque di partito, che ne ha sancito un passaggio importante? La rete di Millennials si riconosce nella mozione Matteo Renzi per le primarie PD e punta a farne conoscere i contenuti e le potenzialità in modo semplice e diretto. Secondo quanto si apprende, tra i due c'è stato un saluto cordiale in cui si è parlato di questioni legate a Milano e alla governance delle città metropolitane.

Le nomine sono state decise all'esito dell'assemblea di area coordinata dal consigliere regionale Paolo Campo, svoltasi nel pomeriggio di ieri presso l'Unione provinciale del Partito Democratico di Capitanata.