Alexei Navalny è stato arrestato

Alexei Navalny è stato arrestato

Inoltre Navalny ha annunciato l'intenzione di candidarsi alle prossime elezioni presidenziali. Proteste in diverse città russe.

Il dipartimento di Stato ha condannato l'arresto di "centinaia di dimostranti pacifici" durante le manifestazioni contro la corruzione ieri in Russia. Il fatto ha scatenato un'aperta e immediata protesta da parte della folla presente. Centinaia di manifestanti sono corsi dietro il mezzo urlando contro la polizia "fascisti, liberatelo".

E' stato lo stesso Navalny a fornire sue notizie tramite Twitter, ringraziando la gente per il sostegno e rassicurando tutti circa le proprie condizioni.

Secondo il sito internet di Navalny, erano programmati raduni in più di 99 città, ma la polizia ha dato il permesso solo a una decina.

Il leader dell'opposizione e presidente della Fondazione di lotta contro la corruzione, aveva convocato la protesta, dopo aver documentato in un video pubblicato su You Tube la sua inchiesta- denuncia. "Continuate a manifestare in modo pacifico e godetevi al bella giornata di sole", ha scritto Navalny in una serie di tweet.

Il blogger non è stato l'unico fermato. Lo riferisce una fonte della polizia alla Tass.

L'attivista ha organizzato varie manifestazioni in tutto il Paese e sarebbero in corso alcuni scontri anche a San Pietroburgo.

Il capo dell'opposizione russa a Putin, Alexei Navalny, è stato arrestato dalla polizia durante la manifestazione contro la corruzione a cui partecipavano migliaia di persone nel centro di Mosca. Tra i fermati anche un giornalista del Guardian, Alec Luhn, che, ha raccontato il quotidiano, è stato bloccato dalla polizia antisommossa, che gli ha sequestrato il cellulare e lo ha trattenuto due ore a bordo di un autobus, prima di portarlo in una stazione di polizia alla periferia di Mosca con altri 16 detenuti.