Acque reflue, solo 3 cittadini su 10 convinti della buona gestione

La professoressa Giovanna Bozzi, che insegna Storia dell'Arte nell'Istituto "Marzolla-Simone-Durano" di Brindisi e si occupa di Educazione al patrimonio culturale, dal 2013 segretaria nazionale Anisa (Associazione Nazionale Insegnanti Storia dell'Arte), nel suo interessante intervento ha relazionato su un lavoro realizzato da un'artista italiana famosa in campo internazionale, Marzia Migliora, dal titolo "Aqua Micans"; su una grande opera d'arte realizzata da Alberto Burri a Gibellina, il "Grande Cretto"; e su un'anfora funebre realizzata dal pittore del Dipylon nel 750 a. C. La professoressa ha evidenziato i legami di senso tra le tre operazioni artistiche tenendo come filo conduttore tre elementi: l'acqua, la cultura e la forza creatrice dell'arte. Segnali fisici come confusione o crampi muscolari (scopri quali sono i 10 campanelli d'allarme) segnalano che è il momento di assumere liquidi per riportare il corpo al giusto grado di idratazione. L'elasticità del bracciale chiuderà il rubinetto subito dopo, bloccando il flusso d'acqua e impedendo così lo spreco.

Tecnicamente con tale termine si indicano i reflui che vengono scaricati nei corpi d'acqua dagli impianti di depurazione civili e industriali, in senso più ampio tutte le acque inquinate che raggiungono le acque superficiali o sotterrane mirandone la qualità.

Si svolgerà domani, 22 marzo, la Giornata Mondiale dell'Acqua. Lo rivela il Consiglio Mondiale dell'Acqua (World Water Council - WWC), in occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua prevista per il 22 marzo.

L'Istituto Pertini di Campobasso ha organizzato un incontro, inserito nella programmazione mondiale degli eventi dal sito www.worldwaterday.org, dal titolo "L'Acqua in Molise: la tutela di un Bene Comune".

ROMA - Riusare l'acqua, quella proveniente dall'utilizzo domestico, agricolo e industriale, e valorizzarla come "il nuovo oro nero".

Se vi è una magia su questo pianeta, è contenuta nell'acqua. "La carestia si può ancora affrontare, ma serve l'aiuto di tutti".

Gli effetti dei mutamenti climatici, l'inquinamento, gli sprechi, rendono l'acqua potabile una risorsa sempre più esigua e al centro di gravi tensioni sociali in particolare nei paesi del sud del mondo. In molte aree è già in uso un diverso metodo meno dannoso della clorazione. Ecco perché si è pensato di organizzare alcune attività sull'importanza dell'acqua, la sua composizione e le sue proprietà.

Ultimo capitolo - dichiara, infine, il Co-Portavoce dei Verdi Ecologisti Calabria - riguarda la società di gestione, su questo piano siamo convinti sostenitori della gestione pubblica della risorsa: gestione che dovrà essere trasparente, partecipata e di facile controllo da parte degli utenti.