Viaggio si trasforma in un incubo: molestie e furti sulla nave

Viaggio si trasforma in un incubo: molestie e furti sulla nave

Traversata da incubo per i passeggeri della nave Tirrenia, partita ieri sera da Cagliari e arrivata a Napoli questa mattina. I viaggiatori della nave che da Cagliari li ha portati a Napoli sono stati presi di mira da circa 50 persone. Il gruppo di immigrati, salito serenamente a bordo, non aveva proprio fatto pensare ad una rivolta.

Lungo il viaggio, invece, le sale e le cabine sono state letteralmente devastate, mentre tutti gli altri passeggeri si son ritrovati in balia di una banda improvvisata ed in rivolta.

Le cabine della nave rimaste aperte sono state vandalizzate e molti oggetti sono stati trafugati. Così gli agenti della questura napoletana, all'arrivo del traghetto Janas, sono potuti salire a bordo e verificare con immediatezza l'accaduto. I cinquanta immigrati sono stati fermati e ora si attende qualche provvedimento. A sollecitare l'intervento è stato il comandante della nave. La Compagnia, come sempre in questi casi, ha destinato ai passeggeri stranieri un'area della nave, non essendo il gruppo accompagnato dalle forze di polizia. Contrariamente agli episodi precedenti, però il gruppo ha creato problemi a bordo per tensioni al suo interno che si sono ripercosse sui passeggeri.