Pronostici Serie A: il recupero Pescara-Fiorentina in programma mercoledì 1 febbraio

Pronostici Serie A: il recupero Pescara-Fiorentina in programma mercoledì 1 febbraio

Sousa deve fare a meno degli squalificati Astori e Bernardeschi, mentre sono fuori per malanni anche Rodriguez, Kalinic e Tatarusanu. Solito 3-4-2-1 con Badelj in cabina di regia e il duo Ilicic-Borja Valero a supporto dell'unico terminale offensivo Babacar (ex della contesa). Biancazzurri presumibilmente in campo con un 4-4-1-1: coppia centrale di difesa formata da Stendardo e Coda; a centrocampo agiranno sulle fasce Zampano e Verre; davanti, Bahebeck alle spalle di Caprari. Squadra compatta, corsie blindate grazie al 4-5-1 che nella transizione negativa diventava 5-4-1 ( Zampano scivolava sulla linea dei terzini, Crescenzi stringeva verso il cuore del reparto affiancando Stendardo e Gyomber).

Parte meglio il Pescara che si mostra più propositivo in zona d'attacco.

Grande protagonista, oltre a Tello, è stato sicuramente il giovane Chiesa e per lui Sousa ha sempre parole di elogio: "Federico ha la gioia di giocare è la cosa più bella da vedere in un professionista, spero che non la perda mai". All'Adriatico la squadra di Oddo passa in vantaggio al 15′ del primo tempo con un perfetto diagonale di Gianluca Caprari, che supera Sportiello su assist di Biraghi. È la terza volta che il Delfino va in vantaggio in casa in questa stagione (le altre due col Napoli alla prima e l'Inter alla 3ª: gol sempre rimontati). JOLLY CHIESA - Sousa gioca la carta Chiesa nella ripresa al posto di Tomovic. L'Europa League? Stiamo cercando di essere più competitivi possibili cercando di vincere ogni partita. Viola pericolosissimi poi con Ilicic che timbra il palo su punizione, il tap-in vincente di Babacar viene annullato per fuorigioco. Destro all'incrocio di "delpieriana" memoria e tiro-cross sanguinoso che si trasforma nel gol della vittoria. Nel secondo tempo scatenati i viola con Chiesa e soprattutto con Tello; è proprio lo spagnolo a scoccare un gran tiro dal limite dell'area che coglie impreparato Bizzarri. All'83' Ilicic spreca un rigore in movimento dopo l'ennesima azione orchestrata da Tello. L'atteggiamento dei viola è offensivo e più incisivo rispetto al primo tempo: Chiesa al 47' tenta la fortuna con un sinistro dalla distanza ma il pallone vola alto. In pieno recupero Tello s'inventa un cross sul quale non interviene nessuno e la palla finisce direttamente nell'angolo lontano della porta difesa da Bizzarri.

Pescara a quota 9, Fiorentina a 37.