Napoli, 25enne sequestra e violenta operatrice in un centro accoglienza

Napoli, 25enne sequestra e violenta operatrice in un centro accoglienza

Dopo aver ricevuto la segnalazione al 112, giunti sul posto i militari hanno accertato che un nigeriano 25enne si era reso responsabile del sequestro di una operatrice e di violenza sessuale. Per lui, dopo le formalità di rito, si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale. L'espulsione avverrà - informa la questura del capoluogo partenopeo - al termine delle attività di competenza dell'autorità giudiziaria e previo nulla osta. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, il 25enne si è introdotto nell'ufficio della vittima, ha bloccato la porta e ha compiuto atti sessuali; la collega della 62enne ha bussato alla porta e a quel punto il nigeriano ha fatto sì che la donna aprisse per non destare sospetti.

Un 25enne nigeriano ha sequestrato e abusato di una operatrice nel centro di accoglienza di Giugliano in Campania, cittadina a pochi chilometri da Napoli.

E' stato il provvidenziale intervento dei carabinieri a evitare che la situazione degenerasse all'interno dell'Hotel "Le Chateau", utilizzato come centro di accoglienza per gli immigrati, nella zona di Varcaturo a Napoli.

Insospettita, un'altra operatrice ha domanda cosa stesse succedendo e ha intimato di aprire la porta. Non è, infatti, il primo caso di uno straniero che abusa di una operatrice che lavora nella struttura che lo ospita.