League Cup: Gabbiadini non basta, Ibra trascina lo United al trionfo

League Cup: Gabbiadini non basta, Ibra trascina lo United al trionfo

Alle 17.30 andava in scena l'atto finale della Efl Cup che vedeva scontrarsi Manchester United-Southampton. All'undicesimo il Southampton va in vantaggio con un tap-in sotto misura di Gabbiadini, ma l'arbitro annulla (ingiustamente) per fuorigioco; malgrado le difficoltà, i Red Devils si portano avanti al 19′ con Ibrahimovic, che trasforma un calcio di punizione da fuori area.

La squadra di Manchester ha vinto la coppa grazie ad una doppietta di Ibrahimovic e ad un gol di Lingaard. E' il gol che decide la partita.

Mourinho conferma il dna da vincitore: secondo trofeo in stagione con lo United e 13esima finale vinta su 15 disputate, 24esimo titolo in carriera da allenatore. Al contempo, quella finalissima di FA Cup del lontano 1976 ci insegna che ogni partita in cui c'è in palio un trofeo fa storia a sé: non contano le differenze dal punto di vista tecnica, il periodo di forma e i risultati ottenuti nelle recenti gare. Qualcuno ora, a Napoli, lo rimpiange: i tifosi azzurri però sono divisi, per tanti è colpa del calciatore che non ha avuto il necessario carattere per sfruttare le occasioni avute. Questi ultimi sono comunque riusciti a ribaltare il risultato portandosi sul 3 a 2 che si è rivelato poi anche il risultato finale. Il 4-0 esterno nell'ultimo match contro il Sunderland - con Gabbiadini, autore di una doppietta, in grande spolvero - ha ridato morale e consapevolezza nei propri mezzi ai Saints, che sono pronti a tenere testa alla corazzata Manchester United. La partita è ancora in corso e attualmente è sul 2-2. Manolo ha trovato quel che cercava: la fiducia.