Francesco Facchinetti, rapina in casa: "io sparo al ladro"

Francesco Facchinetti, rapina in casa:

Ieri mattina un ladro si è introdotto nell'abitazione di Roby, a Bergamo, dove vivono anche la figlia Giulia, il genero Yuri e il nipote Lorenzo, piccolissimo. Un uomo è entrato, ha tentato di rubare ma scoperto dal cognato Yuri lo ha tramortito per poter scappare via. Francesco Facchinetti ha voluto rispondere a chi obiettava la sua idea scrivendo: "Per i perbenisti da tastiera fatemi sapere come reagite quando vi entrano in casa con i vostri figli di pochi mesi". Dj Francesco si dice poi pronto a reagire nel caso dovesse rimanere lui stesso vittima di una analoga aggressione: "Peggioriamo ogni giorno di più, bisogna reagire e se non lo facciamo noi, non lo farà nessuno per noi".

Il figlio Francesco ha commentato quanto avvenuto domenica 26 febbraio nella casa in cui insieme a suo padre, vivono anche i suoi fratelli e il marito di Giulia, sua sorella, con il loro bambino Lorenzo. Ma vi rendete conto: LA DOMENICA MATTINA ALLE 11 e 30 Tutto questo è follia! Il post si conclude anche con la consapevolezza che quelle pesanti parole, rispecchiano il suo attuale stato d'animo e se ne prende tutte le responsabilità. A rivelarlo è Francesco, che con un post sulla propria pagina ufficiale di Facebook spiega tutti i dettagli della vicenda: "Mi compro un arsenale, se qualcuno entra in casa mia con i miei figli non esce vivo".

Francesco Facchinetti, rapina in casa:
Francesco Facchinetti, rapina in casa: "io sparo al ladro"

Tantissimi i messaggi che confermano che i pensieri di Francesco appartengono a molti, la paura, la rabbia, la voglia di difendersi da soli perché non ci sentiamo più sicuri nemmeno nelle nostre case con i nostri cari.