Donna scomparsa nel Bresciano, trovata l'auto bruciata: ricerche in un laghetto

E' sempre più un mistero il destino di Sara Capoferri, scomparsa martedì scorso e la cui auto è stata trovata bruciata nei pressi di un laghetto artificiale nel bresciano. Non sarebbe la prima volta che la 37enne si allontana da casa, anche per lunghi periodi, senza avvisare i familiari.

Sara Capoferri, 37 anni, mamma di una ragazza, è scomparsa dopo una serata trascorsa con un amico a Iseo e poi con altri amici in alcuni locali della Franciacorta, dirigendosi in auto da Rovato verso Chiari. Indagano i carabinieri. Del caso si è occupata anche la trasmissione "Chi l'ha Visto". La scomparsa è stata denunciata dai parenti la mattina di sabato 25 febbraio.

Attraverso il 'Giornale di Brescia' il padre della donna, Pier Antonio Capoferri, ha lanciato un appello: "Sara torna a casa o almeno fatti sentire". Da allora non si hanno più sue notizie.