Cede un ponte di neve, scialpinista cade in un crepaccio e muore

Cede un ponte di neve, scialpinista cade in un crepaccio e muore

È stato individuato dal Soccorso alpino valdostano il corpo del giovane scialpinista scandinavo inghiottito ieri da un crepaccio sul ghiacciaio del Lys, a circa 3900 metri, sul Monte Rosa. A dare l'allarme era stato il padre, che sciava conlui.

I soccorritori hanno raggiunto il crepaccio con gli sci ai piedi poiché, per la scarsa visibilità, non è stato possibile far decollare gli elicotteri.

Lo scialpinista - di cui non è stata resa nota l'identità - è precipitato per diversi metri all'interno della fessura di ghiaccio.

Sull'incidente mortale indaga ora la guardia di finanza di Cervinia.