A 18 anni uccide il padre a fucilate durante una lite

A 18 anni uccide il padre a fucilate durante una lite

Il fatto è avvenuto intorno a mezzanotte e mezza in una villetta.

E' morto Raffaele Ciriello, 51 anni, fabbro Lucignano, in provincia di Arezzo, colpito dal colpo esploso dal figlio 18enne.

Dramma familiare nell'Aretino, dove un ragazzo di diciotto anni ha ucciso a fucilate il padre. Dopo il parricidio, il giovane ha chiamato dal suo cellulare i carabinieri. Sul posto sono giunti anche i sanitari del 118 ma per il 51enne non c'era più nulla da fare.

I carabinieri, intervenuti sul posto con il sostituto procuratore Laura Taddei, non escludono però alcuna ipotesi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.