Vasco Rossi, ufficiale il suo addio a Live Nation

Vasco Rossi, ufficiale il suo addio a Live Nation

Vasco Rossi ha deciso, inizia la "rivoluzione" per battere i bagarini elettronici.

L'entourage del cantante modenese ha individuato nella società Best Union "il nuovo soggetto in grado di garantire, attraverso Viva Ticket, la massima pulizia e trasparenza nella vendita di biglietti per il concerto". Vasco Rossi fa sapere che "non è stato facile, né tantomeno indolore, dover prendere la decisione di interrompere l'ormai annoso rapporto commerciale con Live Nation, la multinazionale che pare abbia praticato il sistema di mercato secondario nella vendita di biglietti online". "In un'ottica di trasparenza, scelgo la resistenza e il cambiamento", ha spiegato. "Si ricomincia da zero".

Nel messaggio apparso sulla sua pagina Facebook, Vasco Rossi racconta il suo addio a Live Nation (il rocker è stato tra i primi a prendere le distanze dopo lo scandalo) come un cambiamento epocale, difficile ma necessario. Così ecco chiamata in causa Best Union che comporta anche la rinuncia a usare Ticket one.

Non sarà l'Epifania a portare il regalo ai fan del Blasco l'apertura delle prevendite dei biglietti per Vasco Rossi - Modena Park 2017: dal sito ufficiale del rocker di Zocca arriva la conferma che la data di messa in vendita dei biglietti e le modalità di acquisto saranno comunicate con una conferenza stampa che si terrà il 17 gennaio prossimo, presso la sede milanese della SIAE.

Giamaica management, la società che cura la produzione degli show di Vasco Rossi, inoltre, "informa che porrà S.I.A.E. e Associazione dei Consumatori nella condizione e nel ruolo di verifica delle modalità di vendita dei biglietti per combattere il mercato secondario".

Il circuito è sotto inchiesta per il cosiddetto fenomeno del "secondary ticketing": un mercato parallelo a quello autorizzato che offre biglietti a prezzi anche quintuplicati rispetto al loro valore.