Udinese-Milan, Montella: "Deulofeu sta bene. Niang? Ha provato a cambiare"

Udinese-Milan, Montella:

E chissà se ci saranno occasioni per Gerard Deulofeu: "E' stato sempre considerato un predestinato, ma dobbiamo capire come mai non sia riuscito ancora ad esplodere nonostante le qualità importanti".

Vincenzo Montella, tecnico del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con l'Udinese: "Dobbiamo migliorare alcune cose, senza dimenticarci quello che sappiamo già fare". Intanto M'baye Niang è ufficialmente un calciatore del Watford: "Riesci ad ottenere qualcosa in più quando capisci i bisogni dei calciatori". Dall'inizio? Ha le sua possibilità, ha avuto un buon impatto ed è un giocatore che per ora ci soddisfa. "A Niang vogliamo bene, noi e lui abbiamo fatto il massimo ma né noi né lui siamo riusciti a cambiare la tendenza - ha detto Montella -".

BACCA - "Ogni giocatore ha le sue caratteristiche e non puoi stravolgerlo". Bisogna capire perchè non è ancora esploso, mio compito sarà quello di farlo rendere al massimo.

"Le ultime due partite - ha sottolineato il tecnico del Milan - non le abbiamo iniziato così male, ma abbiamo pagato la capacità degli avversari. Gli auguro il meglio, può diventare una risorsa importante per il Milan, tecnicamente o economicamente".

"Manuel è migliorato tanto, a Torino ha fatto una grande partita per esempio. - ha sostenuto Montella - Stiamo parlando di un ragazzo, a volte sbagliano anche i trentenni". L'Atalanta sta facendo molto bene, a Torino abbiamo pareggiato su un campo dove non so quanto squadre abbiano vinto.

Su Locatelli e Donnarumma: "E' un momento cruciale per la loro carriera, devono imparare ad assorbire le critiche anche se non sono giuste. Anche Gigio è sereno, capiterà che farà degli errori, ma deve stare tranquillo perché sta facendo un ottimo campionato". "Ci vuole tempo, la prima fase è andata bene, ora andiamo alla fase 2". "Ocampso? Non parlo di mercato". "Questo fa parte del calcio, non devono farsi minare la loro serenità". Noi veniamo da qualche risultato difficile, ma la squadra è cresciuta. L'importante è andare avanti con serenità.

Sulla gara di domani: "L'Udinese non ti lascia giocare, è brava a ripartire e viene da qualche risultato negativo immeritato, per cui giocheranno ancora più convinti. Serve una grande prestazione per vincere".