Test MotoGp 2017: le parole dei piloti Ducati

Il tester di lusso, Casey Stoner, ha chiuso al comando la giornata seguito dal pilota ufficiale Andrea Dovizioso. Ottima la prestazione di Stoner, che, tornato in pista dopo i test privati di qualche giorno fa, si dichiara soddisfatto della moto e delle condizioni della pista.

"Sono molto contento dei progressi che abbiamo fatto oggi".

Andrea Dovizioso ha chiuso subito dietro a Stoner, staccato di soli 115 millesimi. Con 66 giri, inoltre, Lorenzo è il pilota che ha provato di più di tutti in questa seconda giornata caratterizzata dalla pista umida della mattinata ma che non ha impedito al pentacampione di lavorare sulla nuova moto ed essere uno dei pochi ad uscire dalla pit-lane nelle ore mattutine."Un progresso molto soddisfacente, inizio a capire la Ducati". Abbiamo migliorato l'assetto generale della Desmosedici e ho verificato che quello che pensavo il primo giorno era giusto: mi serve solo un po' di tempo e molti giri per avvicinarmi sempre di più al vertice e al mio limite con questa moto. Una cosa importante, perché le indicazioni ottenute sono molte e le sensazioni positive; ho un buon feeling con la moto. "Adesso speriamo che il meteo ci aiuti e che domani la pista sia in buone condizioni per poter sfruttare le gomme morbide e vedere se riusciremo a scendere ancora con i tempi". Ovviamente è solo la prima giornata di una lunga serie di test e ovviamente ci saranno notevoli miglioramenti. Lorenzo? Io non lo posso aiutare, Jorge ha bisogno di tempo perché in MotoGP ha guidato sempre la stessa moto e deve adattarsi alla Ducati, ma non sono preoccupato: sarà pronto per la prima gara. Adesso capisco molto di più la moto e sono riuscito a migliorare il mio rendimento, anche se sono ancora lontano dal mio limite.