Spalletti, Totti e De Rossi. Rinnovi? Gandini dice tutto

Spalletti, Totti e De Rossi. Rinnovi? Gandini dice tutto

"Un studio della Sapienza ci ha dato un feedback importante a livello finanziario per l'area e per la Città - ricorda Gandini - Avere un nuovo polo di intrattenimento in una città come Roma è un incentivo molto importante".

La Juventus è a soli 4 punti, pur con una partita in meno, ma le prossime due trasferte, compresa quella di Udine dopo Marassi, diranno già molto in merito alle speranze dei giallorossi di riuscire a stare in scia ai bianconeri. Ieri è arrivato l'annuncio ufficiale sulla cessione di Iturbe, ma anche in entrata potrebbe accadere qualcosa: "Abbiamo una squadra competitiva, pensiamo di essere coperti ma restiamo attenti per capire se possiamo ancora migliorare - spiega il dirigente - La squadra ha le risorse per poter fare bene, Salah andrà in Coppa d'Africa e Iturbe è partito, per questo abbiamo la necessità di rimpolpare la parte offensiva".

L'impatto fisico, se riusciremo a sostenere la squadra dal punto di vista di forza e di pressione fisica perché il Genoa ha messo sotto la Juve. "Sicuramente qualche analogia c'è, ma ho bisogno di più tempo per conoscere il presidente". Il mercato è molto dinamico e ci sono diversi giocatori in vendita, vedremo un attimo come si muoveranno le cose. E' un mercato artificiale che comunque non può continuare a importare giocatori.

I SINGOLI - Gandini parla anche di Spalletti, Totti e De Rossi: "Con l'allenatore la situazione è chiara e trasparente, lui ha tutto il nostro supporto e quindi andiamo avanti senza problemi".

Il rinnovo di Luciano Spalletti, il futuro di Francesco Totti e Daniele De Rossi. "Le barriere all'Olimpico? Il contatto con le autorità è costante, stiamo facendo di tutto per far tornare quell'atmosfera magica che c'era sugli spalti". Ci confrontiamo quotidianamente con loro due, due calciatori esemplari sul piano professionale.