Maltempo Abruzzo, fiume esondato a Pescara: allagamenti e divieto uso auto

Maltempo Abruzzo, fiume esondato a Pescara: allagamenti e divieto uso auto

Ad Ascoli città sta cadendo pioggia mista a neve, a Macerata il manto nevoso si sta sciogliendo. Il fiume ha iniziato a esondare alle 5 circa; le golene sono state chiuse già alle 4,30, quando si sono accesi i semafori segnalando la situazione di allarme. Intanto, diverse zone della regione colpite dall'incessante neve di questi giorni sono ancora senza luce.

Continua l'ondata di maltempo in Abruzzo, ora la situazione è diventata particolarmente complicata anche a Pescara, dove è esondato il fiume Pescara. Il comunicato ufficiale diramato dall'amministrazione comunale parla di molteplici problemi di allagamento registrati in tutto il territorio e sconsiglia alla cittadinanza l'utilizzo delle auto se non strettamente necessario.

"Tutte le regioni centrali sono interessate da una perturbazione importante, che sta creando problemi e che purtroppo insisterà anche nelle prossime ore - ha detto il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio - le nevicate dureranno almeno fino a giovedì, e dunque dobbiamo attrezzarci".

Aspettando l'arrivo dell'esercito nelle zone bloccate dalla neve, l'Abruzzo è chiamato a fare i conti con una nuova emergenza. Le criticità non solo a Pescara città ma anche a Montesilvano, in provincia di Pescara e Francavilla al Mare, in provincia di Chieti: segnalati allagamenti e strade e sottopassi chiusi in più punti. Uomini e mezzi dell'Anas stanno intervenendo ininterrottamente su numerosi tratti stradali per garantire la transitabilità e prevenire disagi alla circolazione. Sulla statale 80 'del Gran Sasso è stato chiuso il tratto in corrispondenza del km 57,000 a Montorio al Vomano in provincia di Teramo. Sono chiusi sulla statale 81 Picerno Aprutina il tratto tra i km 6,000 e 11,500 e sulla statale 452 il tratto dal km 9,000 al km 12,000 al confine tra Umbria e Marche.